Storia

Villa le Prata nasce nel 1860 quando ebbe inizio l’Unità d’Italia.

Garibaldi guida i Mille e il Conte de’ Vecchi inaugura la Villa facendone il proprio casino di caccia. Divenne poi la casa di Campagna del Vescovo di Montalcino fino ai primi decenni del ‘900. Nel 1980, Massimo Losappio, primario chirurgo dell’ospedale di Montalcino, e sua moglie Marialuce insegnante di filosofia, la acquistarono per farne la residenza di famiglia.

Fin dagli anni 80 l’azienda è sempre stata condotta dalle donne di famiglia, dapprima da Marialuce e da Anna Vittoria, successivamente dal 1996 dalla figlia, Benedetta Losappio, fino a giungere al 2014 quando l’azienda è stata acquistata da Anna Vittoria e Bernardo Losappio ed è proprio Anna Vittoria che in questi ultimi anni si occupa in prima persona dell’azienda. Una peculiarità aziendale è data dalla scelta degli enologi, quasi sempre al femminile; Oggi la produzione si avvale della preziosa consulenza della Dottoressa Graziana Grassini, enologa e docente di fama internazionale. Accogliere amici e parenti con del buon vino è, a Montalcino, da sempre un rito familiare. Oggi questo piacere lo dedichiamo a chi vuole concedersi del tempo nella bellezza e nel benessere.


Veder nascere i vini di Montalcino, per questa residenza, è una longeva consuetudine.